• 15569890747_88c08df6bb_b

    Il contagio delle periferie

    La tangenziale è un arcobaleno di cemento. Le automobili la percorrono come dischi nello spazio, in una nuvolosa d0menica d’autunno senza partite.

  • Foto 25-10-14 13 59 29

    Gufi e camicie bianche

    I gufi sono tutti all’ingresso, effigiati su magliette che presto saranno da collezione, mi dico le compro tra un’ora, ma quando torno già non ci sono più, andate a ruba. È un sabato italiano, un sabato speciale.

  • 4144272994_f85299e077_b

    Il Baronato Quattro Bellezze

    Dominot lo ricordava ancora solo chi era capitato qualche sera al “Baronato Quattro Bellezze”, il suo locale, due stanze in un vicolo in faccia a Castel Sant’Angelo.

  • 8700511227_4a5673eeae_k

    Ai bordi di una cartolina

    Chissà se qualcuno ancora le spedisce le cartoline. Rettangoli di cartoncino, negli angoli anche più remoti di paesi ansiosi di sentirsi al centro del mondo

  • 8004281351_225f221a5f_k

    Conversazioni, per caso, in Sicilia

    “Le immagini si sviluppano a scatola cinese, da altre che le contengono” scriveva Elio Vittorini mentre conversava, forse per caso, forse per depistare gli spiriti occhiuti della censura, nella Sicilia che non appare mai uguale a se stessa

  • 15080008221_de62b32df9_k

    Panigiri

    Il vecchio pope è fatto proprio come uno si immaginerebbe un pope ortodosso, massiccio e barbuto, tonaca nera e stola bianca

  • 2517840405_67337174c8_b

    La guerra delle lucertole

    Torno in campagna, rivedo i posti dove giocavo da bambino, le cassette di legno in cui rinchiudevo dei gattini o gli angoli in cui torturavo innocenti insetti.

  • capalbio260714

    Capalbio, ultima spiaggia

    Sono stato un paio di volte a Capalbio, senza esserne degno. Avrei letto solo successivamente “L’era del cinghiale rosso” di Giovanna Nuvoletti, dove si narravano i fasti, il declino e l’essenza di una villeggiatura consapevole, un po’ mare un po’ campagna, un po’ selvaggia ma molto elegante, grandi mangiate con dibattiti sul futuro della sinistra […]

Cose già dette

12612281115_986981fbd3_c

La Scala

Dentro la Scala si cammina a passi felpati, pare sempre di disturbare, di non essere all’altezza né dei feroci loggionisti ottuagenari né del vippaio più mondano che culturale visto alle prime in televisione