Ludik

un blog

La crisi d’agosto

Eravamo in vacanza, coltivavamo le nostre individuali sindromi di onnipotenza immaginando altre vite, vivendo in esotici airbnb con lo stesso spirito con cui ci si una volta stendeva sui letti e sui divani dei mobilifici Ikea, pregustando case ed esistenze ipotetiche, nemmeno da sogno, appena alternative. Non avevamo tempo per controllare pure l’hybris e i…

Continua

Antigone o Arlecchino

Non c’è bisogno di scomodare Antigone, qui siamo sempre ad Arlecchino: da che mondo è mondo ci piace fare la faccia feroce della legge con i deboli ed elemosinare un trattamento di favore con i forti, chiamare i gendarmi con i pennacchi e con le armi e nel frattempo brigare come azzeccagarbugli quando una legge…

Continua

I pionieri

Eccoli, i pionieri. Eccoli quelli che presero la loro faccia e le loro parole e le portarono in piazza, quelli che si misero in gioco, sfidando le convenzioni e la prudenza, quando anche molti di noi sarebbero stati da un’altra parte, facendo finta di niente, con un rispettabile sopracciglio alzato. Per timore di essere confusi…

Continua

I compromessi paesani

Ma come, che delusione, girate e ambientate un film nella mia amata Gaeta (e, per la verità, ne girate un pezzo anche nella vicina Formia, dalla quale, anche il regista ne ha dovuto prendere atto, si gode il panorama più bello di Gaeta), ne mostrate i panorami più belli, gli scorci più suggestivi, le cornici…

Continua

Luminarie e scion scion

Ieri sono sceso a fare una passeggiata a Gaeta e c’erano ancora tante persone coi telefonini in mano a guardare una fontana che spruzzava schizzi d’acqua a ritmo di musica con le luci colorate. E poi le luminarie a forma di stella marina e di polpo, di orsetto, di delfino e pure di gelato Maxibon,…

Continua

Smarginatura

Forse nella bassa padana non usa, ma volevo dire che la “smarginatura”, come la chiama Elena Ferrante nei suoi romanzi, stanotte l’ho provata anche io. Solo che a Lila, l’amica geniale, è successo su una terrazza di Napoli circondata da razzi e tric trac del Capodanno 1958, “in mezzo ad esplosioni violentissime, nel gelo, tra…

Continua

1 2 3 89