• foto 1

    Calciatori immaginari

    Bambini che giocano a calcio nei giardini polverosi di piazza Vittorio, sotto un cielo azzurro tenebra, hanno facce da oriundi di ritorno, italiani che non lo erano e che saranno, pelle olivastra e occhi quasi a mandorla.

  • 13844428184_3505b25d3d_b

    Temptation Island alla gaetana

    Adesso ci stiamo tutti scandalizzando, ma bisognava farli venire proprio a Gaeta questi tronisti e queste squinzie di Canale 5, il reality trash proprio da noi

  • BquKvjDIUAAzO9Y

    Pietre rotolanti

    Keith Richards si affaccia dal balcone del Saint Regis e sembra quasi una gattara in mezzo alle rovine romane, agitando davanti alla folla i fantasmi di gioventù bruciate troppo tempo fa

  • 7430750556_56f62f3d18_b

    La Nazionale

    Forse ha ragione chi sostiene che una nazionale di calcio è come è il suo popolo: gioca in difesa se il suo popolo è, in quel momento, sulla difensiva

  • 10321065_10152416468879034_4154130914233088827_o

    Quando c’è Berlinguer

    Davanti alla targa di marmo, “Largo Enrico Berlinguer , uomo politico, 1922-1984″, sotto il sole del centro di Roma, a due passi da quelle che furono le Botteghe Oscure, una piccola folla si accalca

  • BohLUQMIQAAJ9qN

    Pastorale elettorale

    Io non l’ho mai votato in vita mia un partito che prendesse il quaranta per cento dei voti, dice un mio amico, e perdipiù vincendo le elezioni, aggiungo io

  • 5261576526_f162fb0158_b

    La piazza della bandiere perdute

    Piazza San Giovanni è un posto strano, perché non è propriamente una piazza, piuttosto un’esplanade – direbbero i francesi – non è un posto dove ci si va apposta, in genere ci si passa in macchina per dirigersi verso altre mete, 

  • 14243001863_56225aa3fe_c

    Il serpentone

    Di Corviale si sente parlare come di un’oggetto siderale, mitologico. Un’astronave atterrata nel mezzo della campagna romana, ai confini estremi della città, carica di utopie andate a male.

Cose già dette

6049900629_2da39388fe_b

E la luna bussò

Guardando al cielo ognuno cerca la sue risposte, qualcuno le trova, chi immaginando di vederle, chi fabbricandosele da solo. L’uomo voleva la Luna. E in una notte di luglio di quarant’anni fa se l’è presa.