Ludik

un blog

Una telefonata sul Golden Gate

Finisco a camminare sul Golden Gate, così rosso, così enorme, così alto. Camminando mi chiedo se i telefoni dedicati al “crisis counselling” che si trovano ogni tre-quattrocento metri sul grande ponte, quelli che stanno sotto un cartello che ricorda che attento, se ti butti da qui le conseguenze possono essere tragiche e fatali e allora prima di farlo pensaci bene, facci una telefonata e ne parliamo, ecco, mi chiedo se quei telefoni sono mai stati usati – e se sì, con quali risultati. Poi evito di pensare. Torno sui miei passi mentre il sole va via e la nebbia cala sulla città di pomeriggio, come uno stuolo di fantasmi in libera uscita, accompagnata dal suono delle sirene.

san franciscousa 2008

Luca Di Ciaccio • 12 dicembre 2008


Previous Post

Next Post