Ludik

un blog

Le ferite di San Lorenzo

San Lorenzo è un quartiere che ho amato e vissuto e che stento a riconoscere nelle sua strade scure e deserte, negli allarmi inascoltati, e penso a com’è facile perdere l’anima in una Roma che lascia marcire ogni occasione, ogni promessa. Una città che rende ciechi e sordi, non solo coloro che la governano, sempre…

Continua

Domani alle elezioni

Vorrei entrare domani mattina nel mio seggio senza essere ottimista. Perché non può sentirsi ottimista un adulto che si aggira dentro una scuola elementare, con i disegni delle casette e della pace nel mondo appesi alle pareti, con i banchi accatastati ai lati. I bambini si illudono di inventare il mondo, ma noi, con la…

Continua

Santu Raimo e Santo Dibba

Santo Dibba batte Santu Raimo. Non poteva che finire così il derby andato in scena a Gaeta, nel paesone di mare dove l’odore di santità aleggia in ogni angolo in questi giorni sudati di campagna elettorale per le comunali. C’è la santità dei volti che spuntano dalle tasche delle giacche, dai portafogli e dalle borse,…

Continua

La promessa

Avanza il giovane leader, camminando nella notte illuminata dai fari delle televisioni e dalla piramide di vetro al centro del centro della capitale della nazione. Era stato proprio lui, il neoeletto, con quella faccia sveglia e affascinante da re bambino, a dichiarare qualche tempo addietro ai giornalisti che gli rivolgevano domande sul suo programma che “è un…

Continua

Bandiera a stelle

Ci sono persone che ancora prendono il treno all’alba per andare nella capitale a sfilare per strada non contro qualcosa – che è giusto, anzi fondamentale – ma per qualcosa. In favore di un’idea, per sostenere una causa. C’è chi esce di casa in un giorno di festa, scansando le aspettative disattese, le speranze frustrate, le…

Continua

Finirà così

Stanotte tutti diranno che non poteva che finire così, che l’avevo detto io, che bastava leggere tra le righe dei sondaggi e delle dichiarazioni, bastava girare per strada, bastava parlare con la gente. Stanotte ognuno, agitando carte e cartuccelle, chiamando in causa profezie di tassisti e di parenti, dirà che in cuor suo lui l’aveva…

Continua

1 2 3 15