Ludik

un blog

Panigiri

Il vecchio pope è fatto proprio come uno si immaginerebbe un pope ortodosso, massiccio e barbuto, tonaca nera e stola bianca, e una litania bassa che esce dalla bocca e invade il tramonto di una chiesetta ortodossa che spunta in mezzo al nulla, nel profondo di un’isola greca dove siamo gli unici turisti a spingerci,…

Continua

Luna dark

Il luna park abbandonato è fatto apposta per le nostre foto, a cui sarà poi inserita la nostalgia come un effetto di post-produzione. Alla fortezza della nostra solitudine ci andiamo in visita guidata, anche se la guida parla in tedesco e allora non si capisce quanti e quali bambini di un tempo abbiano giocato in quel…

Continua

Ostberlin Mad Men

Bachelite e moquette. Tra i corridoi nei vecchi palazzoni berlinesi delle Stasi odori di vite rubate, passi che si perdono, una felpata e implacabile oppressione. Come nell’arredamento di un Mad Men di ispirazione sovietica, tra busti di Lenin e salottini in legno chiaro, poltrone di stoffa e televisori catodici di marca tuttavia occidentale, scrivanie per segretarie…

Continua

Il traffico di Istanbul

Sulla tangenziale di Istanbul, al tramonto dell’ennesima illusione olimpica, si imbottiglia tutto il traffico tra i due continenti, un formicaio di dodici milioni di abitanti, una dozzina di matrimoni, con spose turche ricoperte di veli bianchi, venditori di acqua, pannocchie e custodie per smartphone. La strada è un fiume rovente di auto e camion che…

Continua

Camini senza fate

Notte anatolica sterminata, vento, nessun paese, nessuna luce, nessuna cometa che indichi la strada. Solo un navigatore satellitare che ci manda dentro una mulattiera fangosa in mezzo ai campi, come se le superstrade attraversate da camion e pullman non esistessero, come se la Cappadocia fosse ancora un luogo nascosto al mondo, come un secolo fa,…

Continua

Le scale colorate

Nel centro di Istanbul, addosso alle acque del Bosforo, c’è una scalinata colorata dei colori dell’arcobaleno. Un giorno, verso la fine di agosto, un pensionato 64enne, Hüeyin Cetinel, si è messo a dipingere la scalinata sotto casa sua, nel quartiere di Cihangir. La mattina dopo si è affacciato alla finestra è ha scoperto che la scalinata era…

Continua

1 2 3 4 11