Ludik

un blog

Cabine su cabine

Quando confidai al mio amico Peppuccio che questo agosto, in mancanza di mete più esotiche, preso da qualche infantile nostalgia, sarei finito spiaggiato sulla gloriosa riviera romagnola, lui mi guardò, fatte le debite proporzioni, come Moravia deve avere guardato Tondelli quando gli parlò del potenziale letterario di Riccione: “Non ho mai messo piede su quella costa….

Continua

Confessions about Madonna

Time goes by so slowly. I viali deserti di Roma sono un risucchio, una vampa di calore e piogge improvvise e tuoni in lontananza. Il suono di qualche campana si perde nelle ferie d’agosto. Smadonnati cultori della religiosità pop, dotati di opportune magliette con strass e pantaloni stretti in vita, canotte attillate che sculettano su corpi…

Continua

Dammi tre parole, oppure un po’ di anni

Io, in un giorno di luglio di cinque anni fa, guardavo al futuro con ostinata e affettuosa fiducia. Di sera vedevo film in bianco e nero, di giorno scrutavo costumi molto colorati. Ogni tanto mi dedicavo a questa cosa strana e nuova che si chiamava “blog”. Facevo il vice bagnino in una spiaggia di Gaeta, in…

Continua

Vite a Londra

Le vite suburbane di Londra si incrociano senza incontrarsi. Solo la pioggia, a un certo punto di un pomeriggio perso nella primavera, sembra avere così tante piccole mani per afferrarle tutte. Il vento della metropolitana passa sugli avambracci degli inglesi in maglietta e sulle spalle scoperte delle ragazze in vacanza. Dentro, ogni vagone è un…

Continua

1 34 35 36