Ludik

un blog

Seven Up

Adesso è un luogo maledetto. Sono i resti di una colonia spaziale abbandonata, un’astronave che una notte d’estate tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta atterrò in mezzo a campagne ancora contadine e non riprese più il volo, è la vita come se la ricordano i morti ritornanti, a metà strada tra Mad…

Continua

Era un pazzo, no era un eroe

Mario Piccolino una manifestazione come quella di ieri sera in suo onore, per le strade del centro di Formia, non se la sarebbe persa per nulla al mondo. Sarebbe stato lì in mezzo con la sua reflex a scattare foto a tutti, senza chiedere permesso a nessuno, accecando le persone col flash e cogliendole in quell’attimo…

Continua

Piccoli pride

Anni fa, seduti attorno a un tavolo vicino al mare, si immaginava cosa sarebbe successo se ci fosse stato un gay pride a Gaeta. Erano giorni appiccicosi di guardie armate sulla spiaggia naturista e campagne clericali sulle coppie di fatto, moralizzatori costumati e libertini in libera uscita, si scherzava ma anche no, perché la libertà è…

Continua

Il morto in spiaggia

Anche oggi è morta una persona in spiaggia. Hanno coperto il suo corpo con un telo bianco e hanno aspettato che arrivassero a prenderlo, e intanto la gente è stata lì. Non lì vicinissimo, intendiamoci, almeno non tutti, ma lì sulla spiaggia. Poi se uno fa una foto con il teleobiettivo sembra proprio che la vecchia…

Continua

Quei binari tra Formia e Gaeta

Un piazzale, due rotaie annegate nel cemento, un fine corsa, due palme. Qui dove ora c’è un parcheggio un tempo c’era una stazione ferroviaria. La scritta a caratteri maiuscoli “Gaeta” è rimasta sul palazzina rosso scuro ora diventata un bar, giustappunto chiamato “Old Station”. Qui si fermavano i treni. Si fermavano e non andavano più avanti che…

Continua

Il cuore di tenebra sudpontino, tra mafie e delitti

Ogni tanto c’è qualcosa che frantuma la monotonia di un territorio avvolto nel tran tran dei soliti localismi da strapaese. Ogni volta ciò che si riceve in cambio sono sguardi misti di timore e di compassione, velati da un’ombra di disprezzo. Un giorno può essere un’indagine sulle infiltrazioni della camorra, un altro giorno può essere un…

Continua

1 2