Ludik

un blog

Complimenti per la trasmissione

Dei programmi televisivi ho sempre amato le ultime puntate, la corsa ai saluti finali che si consuma negli ultimi minuti, le telecamere che finalmente si girano dall’altra parte lasciando intravedere il dietro le quinte. Nelle ultime puntate in televisione i conduttori hanno sempre l’aria più rilassata, come in un ultimo giorno di scuola in cui è consentito prendersi…

Continua

Di tutto di più

L’italiano medio guarda la televisione tutti i giorni per cinque ore e sedici minuti, eliminando i primi quattro anni di vita e fidandomi delle statistiche nella mia vita avrei visto almeno 51.732 ore di televisione, circa 2155 giorni, quasi sei anni passati lì davanti. Ognuno ha il suo imprinting, come ben sapevano quelle piccole oche…

Continua

Via Teulada

Passo indenne attraverso i tornelli di via Teulada, dove nessuno riesce mai a infilare per il verso giusto la striscia magnetica dei pass, e il paesaggio che mi si staglia davanti sembra la foto dimostrativa di come doveva essere il servizio pubblico, quando c’erano i morti ora mineralizzati nei quadri all’ingresso. Trovare parcheggio è un’impresa…

Continua

Custodi della memoria

Una volta a settimana, da qualche mese, mi chiudo in un cubicolo senza finestre dentro un’edificio bruttissimo, ai lembi estremi del raccordo anulare, e sento le voci. Sì, sento le voci. Non ho nemmeno una cuffia, gli ultimi tagli al bilancio devono avere prosciugato pure le dotazioni tecniche. Così le voci che sento io si mischiano…

Continua

Una sera all’Anno Zero

Una sera qualunque da Santoro. Ieri ho assistito a una puntata di Anno Zero da vicino, negli studi della Rai di Roma. Non mi chiedete perché. Il pubblico in un’occasione del genere è variamente composto: figuranti che lo fanno per mestiere, regolarmente ricompensati per qualche decina di euro a puntata; claque al seguito di politici o comunque…

Continua