Ludik

un blog

Quasi quasi mi faccio una lista

Tutti così i politici, pure nel paesone di mare a sette mesi dalle elezioni comunali. Si impicciano, baccagliano, sgovernano. Certo, quando sarà il momento, sfodereranno sorrisi e promesse e santini e sarannomo tutti pronti, sempre i soliti, a ricominciare un altro giro al gioco dell’oca. Che fatica. Ma intanto. Intanto noi che si fa? Le giornate…

Continua

Lunghe conservazioni

Non è mai troppo tardi per correre ai ripari. O per iniziare nuove fasi e rinnovai slanci. No, non parlo del governo. Nemmeno dei piatti sporchi che straboccano dal lavello. Nell’anno in cui misi piede nel mondo, il Dipartimento dell’Educazione negli Usa pubblicò un rapporto intitolato “Una nazione a rischio”, dove per la prima volta veniva…

Continua

Empty Sky Nieneleven

Alle sette della sera avevo un’altra lezione di scuola guida. Unico appuntamento in un pomeriggio senza nuvole, per un fresco invitato nell’età adulta. Ora tutti dicono di ricordarsi dov’erano quel pomeriggio di settembre, e sono passati cinque anni. Com’è stato che ti sei staccato da quella storia inverosimile di aerei e grattacieli, pronto dove sei?, ma…

Continua

Tempo di atterrare

Tempo di migrare, secondo le alate poesie di campagna. Tempo di atterrare, secondo le nostre prosaiche notti di città, ancora imperlate di sudore, ancora arrotolate su se stesse come sigari. Ci si rivede nelle solite strade, con l’abbronzatura deludente, un paio di nuovi pensieri rispolverati e qualche prospettiva a mezz’aria. Anche al ritorno dalle vacanze la vita…

Continua

Rimini non era Hollywood

Eppure, da piccolo, per qualche giorno, Rimini deve essermi sembrata come Hollywood. O giù di lì, agli occhi di un ragazzino in età prepuberale, che gironzolava tra i viali di un parco divertimenti svuotato e in mezzo alle transenne di un set televisivo che pareva l’armata Brancaleone. La riviera romagnola, quell’esile striscia sabbiosa di sopravvivenze e…

Continua

Ve lo immaginate il Gay Pride a Gaeta?

Sotto l’ombra del baretto, tra avventori di passaggio tra un campeggio e un falò, distratti da notizie belliche, emozionati dalle colate laviche organizzate dall’ex premier in villa, magari un po’ presi dai viaggi nostri, si discute animatamente se i gaetani hanno un’anima, casomai transgender. Il gay pride, e per giunta “nazionale”, a Gaeta? Francamente alla proposta…

Continua

1 49 50 51 52 53 55