Ludik

un blog

Gita al faro

Percorro tutto il lunghissimo molo di Howth, un posto vicino Dublino che non riesco mai a pronunciare bene, lo percorro fino alla fine e quando soffia il vento devo cercare di tenermi ancorato alla terra per non volare via. Provo nel frattempo a fare un elenco mentale delle cose da sparire, anche abbastanza dettagliato. Mi…

Continua

Un muro a Berlino

Alla Siegessäule, sulla Colonna della Vittoria, ci deve essere ancora un angelo di Wenders che osserva dall’alto, immagino sorridendo. Lo stesso che un quarto di secolo fa seguiva quell’uomo anziano che cercava la Potsdamer Platz ma al suo posto trovava il vuoto, uno spiazzo di erbacce e terra battuta, una specie di terra di nessuno e…

Continua

Il freddo a Berlino

Metti una sera d’inverno a Berlino. La birra sul bancone trema, è la metropolitana che passa da qualche parte. Non c’è nessun capolinea. Ai tempi del Grande Freddo qui ce n’erano due, e non erano un fine-corsa qualsiasi. Erano la fine del mondo. Oggi, mentre al posto dei muri ci sono vuoti che crescono, i vecchi…

Continua

Ci son stato con Bonetti

Ad Alexanderplatz c’è la neve – aufwiederseen, canterebbe Battiato, ma non è vero che d’inverno si vive bene come di primavera – dall’alto sembra ancora più sterminata, e la torre della televisione, non so chi l’aveva detto, somiglia a “una palla da golf sopra un ferro da calza”, in cui adesso ruota pian piano, a 250…

Continua

Gli angeli perduti

Scrive Rick Moody nel suo racconto “La più lucente corona di angeli in cielo”: “Così, alla lunga, capisci che la gente che ti circonda, a New York, è come se fosse altrettanta materia oscura. Non sai chi sono, né li conoscerai mai, ma ti seguono come un’ombra. I vostri movimenti sono legati da fili invisibili. In…

Continua

Arsenico e vecchie zie

Tornato a Boston scopro che la mia vecchia zia mi ha cacciato di casa. Dubito di averle fatto qualche cosa, anche perché nelle ultime settimane dimoravo a svariate miglia di distanza e l’ultima volta che c’eravamo salutati pareva ancora volermi bene. Praticamente atterro con l’aereo alle dieci di sera e corro a trovare il primo Holiday…

Continua

1 3 4 5 6 7 11