Ludik

un blog

La crisi d’agosto

Eravamo in vacanza, coltivavamo le nostre individuali sindromi di onnipotenza immaginando altre vite, vivendo in esotici airbnb con lo stesso spirito con cui ci si una volta stendeva sui letti e sui divani dei mobilifici Ikea, pregustando case ed esistenze ipotetiche, nemmeno da sogno, appena alternative. Non avevamo tempo per controllare pure l’hybris e i…

Continua

Un trenino nel deserto

La bellezza del deserto è un’enigma. Dune si succedono ad altre dune, la luce e le sue ombre si scrivono e si riscrivono ogni giorno, l’immensità è a perdita d’occhio. Siamo nel Sudest del Marocco, Marrakech è a una giornata e mezza d’auto lungo strade sconnesse su cui decine di operai sono impegnati a raddoppiare…

Continua

Antigone o Arlecchino

Non c’è bisogno di scomodare Antigone, qui siamo sempre ad Arlecchino: da che mondo è mondo ci piace fare la faccia feroce della legge con i deboli ed elemosinare un trattamento di favore con i forti, chiamare i gendarmi con i pennacchi e con le armi e nel frattempo brigare come azzeccagarbugli quando una legge…

Continua

I pionieri

Eccoli, i pionieri. Eccoli quelli che presero la loro faccia e le loro parole e le portarono in piazza, quelli che si misero in gioco, sfidando le convenzioni e la prudenza, quando anche molti di noi sarebbero stati da un’altra parte, facendo finta di niente, con un rispettabile sopracciglio alzato. Per timore di essere confusi…

Continua

Scetticismo e incanto

Forse i politici sono presentatori, comici, showgirl e showmen che non ce l’hanno fatta. Lo aveva notato già ineffabilmente Gore Vidal: “politics is show business for ugly people”, d’altronde lui potè frequentare sia la Casa Bianca che Hollywood, livelli altissimi. Nelle gigantografie tre metri per due degli anni 80, affisse da Francesco Vezzoli in un…

Continua

Stampa e regime

Ogni mattina i giornali letti su Radio Radicale da Massimo Bordin, con il contrappunto dei suoi colpi di tosse e del raschio di mille sigarette, il fruscio delle pagine attraverso dita senz’altro scurite d’inchiostro, l’inciampo di un sospiro, disegnavano un mondo, o si ostinavano a cercare il filo dentro un mondo che forse non c’è…

Continua

1 2 3 4 5 6 95