Tag: usa 2008

  • Union Station

    Union Station

    Oggi pomeriggio sono salito sulla vecchia elevated, che fa un rumore pazzesco mentre taglia strade e grattacieli a dieci metri d’altezza, e forse tutto il fascino che ne impedisce la demolizione sta in quel suo essere a metà tra la rivoluzione industriale dell’Ottocento e un luna park degli anni Settanta. Alla fine di un lungo giro […]

    Leggi tutto

  • Prima neve

    Prima neve

    Una mattina di lunedì mi sorprende la prima neve, che imbianca le strade di Chicago e fa urlare un paio di bambini sotto la mia finestra. Guardo il bianco umido che cade dal cielo oltre la finestra, sotto forma di fiocchi piccoli, freddi, ghiacciati. Per gli indigeni delle terre del nord la neve è una meraviglia […]

    Leggi tutto

  • American Thanksgiving

    American Thanksgiving

    Incollati alle grandi strade oppure ai piccoli incroci in mezzo al nulla corrono centinaia di chilometri ininterrotti di campi di mais seccati dal gelo, piccole fattorie, oceani di erba e alberi storti dal vento, distributori di benzina dove l’aria del mattino si carica di odore di pancetta fritta e di caffè, immense farm cerealicole dove i […]

    Leggi tutto

  • Il vento di Chicago

    Il vento di Chicago

    Cammino con il naso all’insù in mezzo ai grattacieli e al vento di Chicago. Puoi riconoscerli i turisti da queste parti perché stanno la metà del tempo con la testa rivolta verso il cielo, d’altronde cosa vuoi che sia una cervicale di fronta alla stupefacente bellezza della contemporaneità. Mentre gli indigeni, nati e cresciuti in mezzo […]

    Leggi tutto

  • Cercando l’America

    Cercando l’America

    Sono seduto in questo vecchio locale con le travi di legno e gli sgabelli un po’ malandati, e a un certo punto il frontman attacca un blues che conoscono tutti tranne me, chiede alla gente di seguirlo, di cantare insieme il ritornello, le parole però sono semplici, parlano di amori e di sbagli, di vita passate […]

    Leggi tutto

  • Out of Town News

    Out of Town News

    E adesso quell’edicola al centro di Harvard Square, che certe mattine pareva somigliare a un vecchio mausoleo, e che altre mattine mi sembrava una piccionaia da cui tutti gli uccelli sono già scappati, quasi sicuramente chiuderà. E’ la mia penultima mattina che passo da qui, mi ci fermo come ho fatto quasi ogni giorno negli ultimi […]

    Leggi tutto